Regione Veneto

Approvato il progetto di riqualificazione di un’area di via Campagnola

Pubblicato il 14 marzo 2019 • Comunicati stampa

Obiettivo: riqualificare l’intera area, migliorando la viabilità con la creazione, tra le altre, di un percorso ciclo-pedonale e valorizzando al contempo il sacello votivo inserito in una nuova piazzetta. È su queste solide basi progettuali che l’Amministrazione guidata dal sindaco, Paolo Bordignon ha dato il via libera ai lavori lungo via Campagnola, la strada che collega la ss 47 nella direttrice est-ovest a Rossano Veneto. Un intervento al confine tra i due Comuni per un importo di 175.000 euro.

Perno dell’intero progetto, realizzato dallo studio Didonè Comacchio Architects di Rosà, è la demolizione dell’edificio pericolante che attualmente si affaccia su via Campagnola e lo spostamento, nell’area lasciata libera dall’edificio, del capitello. Un’operazione che permetterà la messa in sicurezza del tratto di strada non solo per i veicoli in transito (ora condizionati dal restringimento delle carreggiate nell’incrocio con via San Marco) ma soprattutto per pedoni e ciclisti che non possono contare su di un passaggio protetto. Il tutto verrà completato con la creazione di una piccola piazza arricchita di spazio verde che permetterà di valorizzare il sacello e l’estetica dell’intera area, con un nuovo e funzionale spazio di aggregazione.

«Questo progetto - spiega il Sindaco – è una risposta concreta alle richieste dei residenti che chiedono maggiore sicurezza nella strada, soprattutto nello spostamento a piedi o in bici, senza perdere però il loro legame con il capitello. La nostra attenzione nel rendere sicura la rete stradale rimane massima tanto a Rosà quanto nelle Frazioni».

L’Amministrazione comunale, aggiunge così un nuovo tassello nella sicurezza viaria cittadina dopo gli interventi e relativi abbattimenti degli edifici di Travettore, S.Anna, di via Roma in centro Paese ed i lavori, da poco completati in convenzione con la Provincia, sulle strade Provinciale 58 e 59.